Dettagli

N1354
AutoreD'ANNUNZIO GABRIELE 
TitoloCabiria. Visione storica del terzo secolo a. C. Monopolio lombardo
EditoreTorino - Toffaloni 
Anno1914 
Descrizione(In 16 (cm 18,5x12), pp 32 con 1 xilografia a sanguigna in copertina di Adolfo De Carolis, bross. edit. Didascalie del film. Soggetto e didascalie di D'Annunzio, regia di G. Pastroni (pseud. Piero Fosco). 1a ediz. (Fagiolo 1991: pag. 77). "Nel III sec. a.C. la nutrice Croessa e la piccola Cabiria, figlia del ricco agricoltore Batto, sono catturate dai pirati. Portate a Cartagine, vengono vendute come schiave a Karthalo, sommo pontefice di Moloch, che decide di sacrificare la bimba al terribile dio. Ma Croessa ottiene l'aiuto di un giovane romano, Fulvio Axilla (Umberto Mozzato) e del suo erculeo liberto Maciste (Bartolomeo Pagano) che riesce a liberare Cabiria. Attraverso varie vicende, durante le quali Cabiria viene nascosta e sottratta alle ricerche di Karthalo, si giunge all'assedio di Cartagine da parte di Scipione. Cabiria è ormai divenuta donna (Lydia Quaranta) ed è l'ancella prediletta di Sofonisba (Italia Almirante Manzini). Per la seconda volta Cabiria rischia di essere immolata a Moloch, per salvare Cartagine, ma nuovamente Maciste la salva. Cartagine cade e Cabiria sulle navi romane ritorna al padre Batto in Sicilia" ("Enciclopedia dello Spettacolo Garzanti", Milano, Garzanti, 1977; pag. 690)) 
---------
N.B. Tutti i nostri libri sono garantiti autentici, completi ed in ottimo stato di conservazione; diversamente viene indicata ogni imperfezione
Prezzo€ 240,00

Indietro